GRG GRUPPO RESURRECTION GARDEN

Sei qui:   HOME

HOME

 

 ______________________________________________

 Resurection Garden Kenya               Ottavio Santoro


-----------------------------------------------

(CLICCA QUI PER INGRANDIRE)

________CLICCA QUI PER INGRANDIRE_______  

________CLICCA QUI PER INGRANDIRE_______  

 

-----------------------------------------------------------------------------------

 

NUOVE ADOZIONI MARZO 2022

 

100%

La nostra  Associazione  GRG Gruppo Resurrection Garden è nata nel 1991 da un’idea del Presidente Romolo Levoni.  Si  cominciò a lavorare, scegliendo di aiutare ibambini africani, tramite i Padri della “Consolata Missionaries” che operano in quelle terre sin dal lontano 1902. Dal 1999 siamo un’Associazione di Volontariato O.N.L.U.S. regolarmente registrata. Abbiamo due sedi, una a Lama Mocogno ed una a Castelnuovo Rangone. Come riportato sui nostri dépliants “ Noi LAVORIAMO GRATUITAMENTE, Voi OFFRITE LIBERAMENTE. Il tutto va INTERAMENTE e DIRETTAMENTE a Loro”.Frequentiamo Fiere, Sagre e Manifestazioni, anche con il nostro mulino ad acqua offrendo prodotti esclusivi ma, soprattutto, proponendoadozioni a distanza. La nostra maggior forza e garanzia sono, in ogni caso, i Missionari della Consolata in Kenya, i quali offrono certezze ed esperienze davvero uniche.

Da vent’anni ripetiamo nei nostri dèpliants

Tutti i bambini debbono poter diventare Cittadini del mondo là nella loro terra.

 “ Continua presso la F.Y.U. e presso la  Mutuini Educational Centre il Progetto della Scuola di Computer,reso possibile grazie all’aiuto del G.R.G., come potete vedere nella sezione COSA FACCIAMO – COSA ABBIAMO FATTO di questo sito.Premesso che queste scuole sono aperte anche a ragazzi non sostenuti dal G.R.G. o attraverso adozioni,potete consultare i risultati della Scuola di computer nella sezione Pagelle

 

Ringraziamo di cuore  la compagnia teatrale  SANGUE MISTO per aver pensato a noi devolvendo  l’incasso delle due recite del 22 e 23 Ottobre a favore della nostra associazione ,

gesto di grande  generosita’e vicinanza

-------------------------------------------------------------------------------------

PER QUALSIASI INFORMAZIONE TELEFONARE A SOTERO TEL.3204386142 O VALTER TEL.3394043116 OPPURE NADIA TEL.3409022184

 -------------------------------------------------------------------------------------Carissimi amici

Le nuove quote sono queste : per l’asilo € 100,00 – per le scuole primarie la quota rimane invariata a € 160,00 – per la Famiglia Ya Ufariji € 280,00; abbiamo poi aggiunto una nuova quota da € 500,00, per chi volesse continuare a sostenere il ragazzo dopo le primarie e farlo proseguire negli studi, se ne ha le capacità : in Kenia  viene ammesso alle scuole superiori solo chi  raggiunge un certo punteggio alle primarie ed avendo anche  costi abbastanza elevati,  non tutti riescono ad accedere alle scuole superiori.La suddetta cifra,pur non coprendo l’intero costo scolastico, darebbe comunque al ragazzo ed alla famiglia un riguardevole aiuto 

-------------------------------------------------------------------------------------

________CLICCA QUI PER INGRANDIRE_______  

----------------------------------------------------------------------------------------

Lama Mocogno 19/03/20

Abbiamo deciso di contribuire come Associazione alla raccolta fondi per combattere questa pandemia e abbiamo destinato  per la Protezione Civile Regionale € 1000,00 e  € 500,00 alla Croce Verde / Avap di Pavullo,per l’acquisto di apparecchiature per l’Ospedale locale.

                         Il Presidente

                        Sotero Marasti

-------------------------------------------------------------------------------------

4x20=80

2014-10-04

 

4×20=80

Eilàaa… Bongióren! O bonasìra, sl’è già basôra. Pomeriggio, per gli uomini “in lingua”.

 

Ecco chè cùs-a-vól dir quàter per vint uguèl a utanta: A mè àm piès àl francés. Forse perché àl s’arvìsa un poch a-al noster dialàt. A srév méi dir àl contrari mo mè a sun mudnés…

Dunque: voi sapete che la numerazione francese inizia con un, deux, trois … eccetera per arivèr a dix, vingt, trente quarante, cinquante, soixante… e po’ soixante-dix (anziché settanta), soixante-dix un, deux… eccetera, fin a soixante-dix neuf, e po’ QUATRE-VINGTS per dir utanta. Iv capî ??! Quàter volt vint invece ed dir utanta.

            Ecco quindi che la Brigitte Bardot la-g’à “quàter volt vint’an” e la dà l’idea d’éser piò zóvna ed la Sofia Loren chl’à-gh-n’à Utanta !!!  Mo sicome a sàm ancàra in Europa e a Mòdna in particolèr, quànd un quèch braghér àl-t’dmanda quànt’an-t’ghê a préven dir “quàter-vint (si-èin utanta) e brisa “eighty” dato c’a và ‘d moda  l’inglés!   (Ecco quindi che la B.B. con quattro volte venti sembra più giovane di Sofia Loren  che dichiara ottanta. E così anche noi potremmo dichiarare un “quàter-vint” franco-europeo anziché un  “eighty” anglo-americano….con buona pace del Web).

Tóta ‘sta fola, in definitiva, per dir cl’è dvintê vèc ànch dô bèli “patàch” ! E come èl patàch àl s’èin agrinzidi (raggrinzite) anche se la chirurgia plastica, sapientemente eseguita sui preziosi corpi, è certamente andata in soccorso degli “anta” e non degli “enti”.

An’ò descórs cùn Piròun il quale naturalmente non era al corrente del problema.

Mò… S’a vót c‘àt déga… Mè, l’unich film c’amarcòrd d’avér vést l’è stê Via col Vento. Po’… un quèch film d’indiàn… ed cav-boi… mo chèl dô artésta lè agli-avrò vésti sóvra i cartlòz (locandine) dàl cinema  Forse, ecco, a la televisiòun  Sé…sé… a la televisiòun… Mo èn g’avìven menga tót chi an lè… Va beh che forse iéren film véc mo…egliéren do gran bèli gnochi!

            Adès però a cràd che èl-sin-sièn cavedi la vóia…anch se àl proverbi àl dis “l’àm fin c’al’s drézza… la dànna fin cla p.s.a” (L’unico film che mi ricordo è “Via col  vento” ma quelle due attrici le avrò forse viste sui cartelloni pubblicitari all’ingresso del cinema oppure alla televisione… Ecco, sì, forse lì ma… erano più giovani…  erano due belle “gnocche”, femmine desiderabili e sexi. Però io credo che oggi se ne siano cavate la voglia…anche se c’è un proverbio che dice, a proposito della sessualità: “l’uomo fin che si drizza, la donna fin che piscia”).

Ecco… a ghè da dir che nisùn pèinsa che’l sièn vèci come un àmm d’utantàn. Ed lór às pèinsa sól a-al fìsich, a la belàza ai quê ch’is vàdden… che po’ is pólen anch truchèr, migliorèr, adiritura cambièr… D’un àmm d’utantàn, invece, às dis: beh… li porta ancàra bèin i sô an… ma però, da subét, àl pasa in dla categoria di coiòun e, da càl mumèint lè, tót i provérbi ièin sô: “i vèc ièin come i ragazô, i-n capèssen gnint”, “chi invcéss, metéss”, “Societèe dl’oca morta”, “i vèc bisgnarév mazèri da cin”  ( Traduzione proverbi: i vecchi sono come i bambini, non capiscono nulla; chi invecchia impazzisce; Società del cazzo morto; i vecchi occorrerebbe ucciderli da piccoli).

Bravo, Piròun. Sono senz’altro d’accordo sulla corrente equazione  “vecchiaia uguale a rincoglionimento” ma bisognerebbe non esagerare. A parte il fatto che non tutti sono uguali in quanto evidentemente diversi, a srév méi che tót, mo propria tót as’arcurdéssen àl provérbi c’àl dis: “Di zôven a in môr un quèicdun, mo di vèc a-n s’in sèlva nisùn” (Dei giovani ne muore qualcuno, ma dei vecchi non se ne salva nessuno).   

 
Powered by CMSimpleRealBlog

GRG Onlus - Iscr. Reg. Volontariato di Modena Det. n. 183 del 18/10/1999 - CF 92014000365 Realizzazione sito web da V.Milani-M.Bonetti con il sostegno del Centro Servizi per il Volontariato di Modena

Powered by CMSimple | Template by CMSimple | Login