GRG GRUPPO RESURRECTION GARDEN

Sei qui:   HOME

HOME

 

 ______________________________________________

 Resurection Garden Kenya               Ottavio Santoro

  -----------------------------------------------

Abbiamo accolto la richiesta del Gruppo Scirawa a Kadongo (Kenia)di partecipare al progetto di un acquedotto.Con questo gruppo il GRG collabora già da tempo pagando le spese scolastiche a sedici ragazzi.

A fronte di un progetto del costo totale intorno ai ventimila euro,il GRG ha partecipato con cinquemila euro e questo video è la dimostrazione che i lavori sono cominciati scavando prima il pozzo trovando l’acqua e in seguito si farà la canalizzazione.

 

Dove non c’è acqua non c’è vita.



PRANZO DI OTTOBRE E CENA DI NOVEMBRE 2023 A CASTELNUOVO


 

NUOVI ARRIVI DI BIMBI CHE SPERANO DI ESSERE ADOTTATI 2023

AGGIUNTI OGGI 10 DICEMBRE 2023 N. 14

 


(CLICCA QUI PER INGRANDIRE)

(CLICCA QUI PER INGRANDIRE) 

 

________CLICCA QUI PER INGRANDIRE_______  

________CLICCA QUI PER INGRANDIRE_______  

 

-----------------------------------------------------------------------------------

 

NUOVE ADOZIONI MARZO 2022

 

100%

La nostra  Associazione  GRG Gruppo Resurrection Garden è nata nel 1991 da un’idea del Presidente Romolo Levoni.  Si  cominciò a lavorare, scegliendo di aiutare ibambini africani, tramite i Padri della “Consolata Missionaries” che operano in quelle terre sin dal lontano 1902. Dal 1999 siamo un’Associazione di Volontariato O.D.V regolarmente registrata. Abbiamo due sedi, una a Lama Mocogno ed una a Castelnuovo Rangone. Come riportato sui nostri dépliants “ Noi LAVORIAMO GRATUITAMENTE, Voi OFFRITE LIBERAMENTE. Il tutto va INTERAMENTE e DIRETTAMENTE a Loro”.Frequentiamo Fiere, Sagre e Manifestazioni, anche con il nostro mulino ad acqua offrendo prodotti esclusivi ma, soprattutto, proponendoadozioni a distanza. La nostra maggior forza e garanzia sono, in ogni caso, i Missionari della Consolata in Kenya, i quali offrono certezze ed esperienze davvero uniche.

Da vent’anni ripetiamo nei nostri dèpliants

Tutti i bambini debbono poter diventare Cittadini del mondo là nella loro terra.

 “ Continua presso la F.Y.U. e presso la  Mutuini Educational Centre il Progetto della Scuola di Computer,reso possibile grazie all’aiuto del G.R.G., come potete vedere nella sezione COSA FACCIAMO – COSA ABBIAMO FATTO di questo sito.Premesso che queste scuole sono aperte anche a ragazzi non sostenuti dal G.R.G. o attraverso adozioni,potete consultare i risultati della Scuola di computer nella sezione Pagelle

 

-------------------------------------------------------------------------------------

PER QUALSIASI INFORMAZIONE TELEFONARE A SOTERO TEL.3204386142 O VALTER TEL.3394043116 OPPURE NADIA TEL.3409022184

 -------------------------------------------------------------------------------------Carissimi amici

Le nuove quote sono queste : per l’asilo € 100,00 – per le scuole primarie la quota rimane invariata a € 160,00 – per la Famiglia Ya Ufariji € 280,00; abbiamo poi aggiunto una nuova quota da € 500,00, per chi volesse continuare a sostenere il ragazzo dopo le primarie e farlo proseguire negli studi, se ne ha le capacità : in Kenia  viene ammesso alle scuole superiori solo chi  raggiunge un certo punteggio alle primarie ed avendo anche  costi abbastanza elevati,  non tutti riescono ad accedere alle scuole superiori.La suddetta cifra,pur non coprendo l’intero costo scolastico, darebbe comunque al ragazzo ed alla famiglia un riguardevole aiuto 

-------------------------------------------------------------------------------------

________CLICCA QUI PER INGRANDIRE_______  

-------------------------------------------------------------------------------------

FASO' CUN EL CADEGH

2014-07-26

Eilàaa… Bongióren! O bonasìra, sl’è già basôra. Pomeriggio, per gli uomini “in lingua”.

I fasô, sicóme tót, chi piò e chi meno, a-i-avàm magnê, a savàm cus’i-èin e cus’i-fan dop ùn

svuiamèint ed panza…ièin anch stê ciamê “la cherna di puvràt” probabilmente nel senso

organolettico mo piò che èter perché i custèven meno ed la chèrna e i puvràt i psìven fèri gnìr sò

(coltivarli) indl’òrt. Àl probléma, però, l’éra cundìri (condirli). Nel territorio modenese non

esisteva, così come non esiste se non in certi giardini a carattere amatoriale, l’ulivo per cui il

succedaneo si chiamava gramustèin (vinaccioli) oppure noci macinate in modeste quantità dagli

agricoltori in “mulinàzi” lungo i fiumi. Ma poi, quasi tutti, i duvìven cumprèr l’oli ed sémi o d’uliva

dàl butghér perché il grasso di maiale sciolto… Meglio utilizzare, invece, le parti del maiale, che

non pochi allevavano o compravano a buon mercato, per farne, assieme ai fagioli, piatti

gustosissimi.

FASÔ CÙN ÈL CÀDEGH

Dir fasô, l’è poch da dân; / mo… s’t’egh-zunt èl-càd’gh, i fan /

un magnèr che, in ristorànt, / l’è-stê la fortuna-ed tant. //

Mo… vlìv màter cùm’as magna / co-i-burlòt o-i-biànch de Spagna /

méss còl càdegh ed ninèin / e-di-aròma smes’cê-bèin ? //

I zemiàn, chersû-a-maièl, / is-ins’céflen dàl cavièl, /

dl’aragòsta, dàl patè. / Méi cudghèin cùn-dàl pure! //

Mè-àn-vói-ménga esagerèr, / mo-a-srév pròunt anch a zurèr /

che-i-zzampàt buiû, còl sel, / i-andrén bèin anch per Nadèl.

Un’esageraziòun? Beh… menga tant.

                                              TRADUZIONE

A sun anch cunvìnt c’a-ghè dla gèint (anch diplomê, lauree o ex impieghê), ch’is tróven in

dificoltê per via de ‘sta crisi… E per màtter quèl sàta-i-dèint i van a la Charitas o in eter post… e is

tróven naturalmèint sèinza patàia in dàl cul… A-m’in-despiès per lór perché forse is la cavaréven

méi s’i savésen fer da magnèr in cà, cùn dla ròba che, ànch àl dè d’incô, la càsta poch-e-gnìnt.

Piròun l’è un pô’d-tèimp c’ànn-àl vàd mo a sun sicùr c’àl srév d’acòrd perché àl-m-giva,

spàs che in di camp, per esèimpi, a ghè tanta ròba ch-l’àn vin gnànch argôita (tanta roba , nei

campi, non viene nemmeno raccolta) perché ai cuntadèin àn ne’gh cunvìn brisa…perché i

spindréven depiò ed mand’óvra che’d quàl ch’i préven ciapèr…

Insàma: per finìr, ànn-è ménga sèimper vera che per magnèr bèin bisègna spànder ‘na

màsa-ed quatrèin. Èl càdegh e-i fasô ièin a la purtèda ed tót e… arcurdàmes che magnèr du radéc

cùn un’óv in alegrìa lè méi che viver ed caritê.

 
Powered by CMSimpleRealBlog

GRG Onlus - Iscr. Reg. Volontariato di Modena Det. n. 183 del 18/10/1999 - CF 92014000365 Realizzazione sito web da V.Milani-M.Bonetti con il sostegno del Centro Servizi per il Volontariato di Modena

Powered by CMSimple | Template by CMSimple | Login