GRG GRUPPO RESURRECTION GARDEN

Sei qui:   HOME

HOME

 

 ______________________________________________

 Resurection Garden Kenya               Ottavio Santoro


-----------------------------------------------

(CLICCA QUI PER INGRANDIRE)

________CLICCA QUI PER INGRANDIRE_______  

________CLICCA QUI PER INGRANDIRE_______  

 

-----------------------------------------------------------------------------------

 

NUOVE ADOZIONI MARZO 2022

 

100%

La nostra  Associazione  GRG Gruppo Resurrection Garden è nata nel 1991 da un’idea del Presidente Romolo Levoni.  Si  cominciò a lavorare, scegliendo di aiutare ibambini africani, tramite i Padri della “Consolata Missionaries” che operano in quelle terre sin dal lontano 1902. Dal 1999 siamo un’Associazione di Volontariato O.N.L.U.S. regolarmente registrata. Abbiamo due sedi, una a Lama Mocogno ed una a Castelnuovo Rangone. Come riportato sui nostri dépliants “ Noi LAVORIAMO GRATUITAMENTE, Voi OFFRITE LIBERAMENTE. Il tutto va INTERAMENTE e DIRETTAMENTE a Loro”.Frequentiamo Fiere, Sagre e Manifestazioni, anche con il nostro mulino ad acqua offrendo prodotti esclusivi ma, soprattutto, proponendoadozioni a distanza. La nostra maggior forza e garanzia sono, in ogni caso, i Missionari della Consolata in Kenya, i quali offrono certezze ed esperienze davvero uniche.

Da vent’anni ripetiamo nei nostri dèpliants

Tutti i bambini debbono poter diventare Cittadini del mondo là nella loro terra.

 “ Continua presso la F.Y.U. e presso la  Mutuini Educational Centre il Progetto della Scuola di Computer,reso possibile grazie all’aiuto del G.R.G., come potete vedere nella sezione COSA FACCIAMO – COSA ABBIAMO FATTO di questo sito.Premesso che queste scuole sono aperte anche a ragazzi non sostenuti dal G.R.G. o attraverso adozioni,potete consultare i risultati della Scuola di computer nella sezione Pagelle

 

Ringraziamo di cuore  la compagnia teatrale  SANGUE MISTO per aver pensato a noi devolvendo  l’incasso delle due recite del 22 e 23 Ottobre a favore della nostra associazione ,

gesto di grande  generosita’e vicinanza

-------------------------------------------------------------------------------------

PER QUALSIASI INFORMAZIONE TELEFONARE A SOTERO TEL.3204386142 O VALTER TEL.3394043116 OPPURE NADIA TEL.3409022184

 -------------------------------------------------------------------------------------Carissimi amici

Le nuove quote sono queste : per l’asilo € 100,00 – per le scuole primarie la quota rimane invariata a € 160,00 – per la Famiglia Ya Ufariji € 280,00; abbiamo poi aggiunto una nuova quota da € 500,00, per chi volesse continuare a sostenere il ragazzo dopo le primarie e farlo proseguire negli studi, se ne ha le capacità : in Kenia  viene ammesso alle scuole superiori solo chi  raggiunge un certo punteggio alle primarie ed avendo anche  costi abbastanza elevati,  non tutti riescono ad accedere alle scuole superiori.La suddetta cifra,pur non coprendo l’intero costo scolastico, darebbe comunque al ragazzo ed alla famiglia un riguardevole aiuto 

-------------------------------------------------------------------------------------

________CLICCA QUI PER INGRANDIRE_______  

----------------------------------------------------------------------------------------

Lama Mocogno 19/03/20

Abbiamo deciso di contribuire come Associazione alla raccolta fondi per combattere questa pandemia e abbiamo destinato  per la Protezione Civile Regionale € 1000,00 e  € 500,00 alla Croce Verde / Avap di Pavullo,per l’acquisto di apparecchiature per l’Ospedale locale.

                         Il Presidente

                        Sotero Marasti

-------------------------------------------------------------------------------------

AL PREM D'AVRIL

2013-05-24

ÀL PRĖM D’AVRÌL

Eilàaa… bongióren! O bonasìra s’lè già basôra. Pomeriggio, per g,li uomini in lingua.

E chè l’è propria àl chès ed dir “agh’éra ‘na volta”.
Al giorno d’oggi sembra infatti che indicare, stabilire un certa data dell’anno per il làzzo, lo scherzo, la burla, sia cosa disdicevole, del tutto inutile , superata e da dimenticare ancorché canonizzata da tempo immemorabile per il primo giorno di Aprile.
Ai miei tempi se ne facevano di cotte e di crude. In una frazione di Lama Mocogno, nella notte del 31 marzo finivano sugli alberi o sopra i balconi biciclette, motorini, carrozzelle, suppellettili ed oggetti di ogni tipo. In un paese di pianura, nel dopoguerra, venne indetta, con tanto di reclame ed inviti alle diverse Società sportive ed articoli di stampa, una gara ciclistica per professionisti con ricchi premi. Partenza ore tali in via tal dei tali. Non pochi furono i partecipanti che si trovarono davanti a quel numero civico il quale era adibito a latrine pubbliche
Certamente esagerazioni e anche di dubbio gusto.
Noi ragazzi, invece, ci limitavamo ad appiccicare o spillare sulla schiena dei nostri compagni “meno vispi” mezzo foglietto di quaderno con sopra disegnato un pesce. Il “pesce d’aprile” per l’appunto.
L’ho ricordato all’amico Piròun il quale così si è espresso:
Azidèint s’aml’arcòrd àl prém d’Avrìl! L’era un gioren da réder per tót quànt. Piò o meno tót i ciapèven l’oca (restare gabbato, dall’antico gioco del salto dell’oca).Mè àn so menga quanti volt i m’àn mande in gir per una cosa o per cl’etra e invece àn n’era vera gnint! Ah… che réder! Mo vàdet, Momo, àl fat l’era quàl che agh’era sol càl dè lè edl’an per tór in gir la gèint, mèinter adesa ièin quesi tót chi eter dè…
Un prém d’Avrìl, però, àl ghè stê e anch lòfi, secànd mè: quànd iàn fat gnir a cà dal’Africa Prodi per fèrel Cap dàl Stèt e po’ igh l’àn cazèda… Insàma: l’ha ciapê l’oca. E mè a pèins c’àl sia stê un schérz che nisùn ava mai fat gnànch un eter dè…
Mèinter invece, propria àl prém d’Avril, achsè a m’ha dét Armandèin, in America (Miami Beach, e questo è un fatto vero) a ghè ste Bocèli, càl tenór tuscàn clà tolt àl post ed Pavaròt e che àl’m piès tant ànca lò e cl’era andê là per fer un concért perché, sèimper cùm a dis Armandèin, l’è àl piò brev tenór dàl mónd e i àl pèghen ‘na mócia ed sold… beh: l’è andê a Màsa in ciésa, a Maiàmi, lè… e po’ àl gà fât un schérz.
A un zért punt, àl prêt, l’à fermê la màsa e pò àl gà dét c’al psiva cantèr. Alóra lò, Bocèli, àl s’è alvê in pê e l’ha cantê Panis Angelicus cum’à dét Armandèin. Gratis! Beh: per éser al prém d’Avrìl l’è stê un bèl schérz da prét!
Come al solit, Piròun, àl gà ragiòun e il magnifico comportamento di Andrea Bocelli la dice lunga fra gli “onorevoli italiani” e gli italiani onorevoli.

 
Powered by CMSimpleRealBlog

GRG Onlus - Iscr. Reg. Volontariato di Modena Det. n. 183 del 18/10/1999 - CF 92014000365 Realizzazione sito web da V.Milani-M.Bonetti con il sostegno del Centro Servizi per il Volontariato di Modena

Powered by CMSimple | Template by CMSimple | Login