GRG GRUPPO RESURRECTION GARDEN

Sei qui:   HOME

HOME

 

 ______________________________________________

 Resurection Garden Kenya               Ottavio Santoro

___________________________________________

    

RENDICONTAZIONE DEI CONTRIBUTI PUBBLICI RICEVUTI NELL’ANNO 2021

(Ex Legge 124 del 2017)

 

 

DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE DEL SOGGETTO RICEVENTE (ASSOCIAZIONE)

 

 

DATA DI INCASSO

 

 

SOGGETTO EROGATORE

CAUSALE (ad esempio, liberalità o contributo su un progetto specifico)

 

SOMMA INCASSATA

18/02/2021

 

Comune di Castelnuovo Rangone

Contributo

1609,45

29/10/2021

 

 

5 per mille 2019

13361,15

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TOTALE CONTRIBUTI

14970,60

 

 

Luogo e data: Lama Mocogno, 22/06/2022                                                                                                                      Firma del Presidente

IN RICORDO DI ERMES RINALDI

A CURA DI MARCO GIBELLINI


A-t salùt, Gabiàn!!!

Il giorno, 6 giugno, ci ha lasciato Ermes Rinaldi, da quasi sessant’anni gestore con la moglie Bruna, dell’omonima trattoria di via Ganaceto. Su quel locale si è scritto tanto, come anche di Ermes, della Bruna, e delle tante specialità della loro cucina, rigorosamente modenese, dispensate ai clienti-amici, che ogni giorno provavano a entrare. Sì, perché il posto era piccolissimo, ed Ermes chiudeva il sabato sera e la domenica. Tante volte invitò a pranzo me e mia moglie Marisa (naturalmente chiarì subito che avremmo poi pagato…). Però, noi lavoravamo fino alle 14,30, compreso il sabato, e lui non accettava prenotazioni, men che meno telefoniche. E allora gli dicevo: Ermes, può mai essere che per venire a magiare da te dobbiamo prendere un giorno di ferie? E allora ci spiegò il perché di quello strano orario: quando negli anni ‘50 iniziò a lavorare come garzone, la trattoria che poi diventò sua, era frequentata esclusivamente da operai e da povera gente, che di sera, e di domenica, mangiavano a casa. E lui ha mantenuto la tradizione. Questo lo raccontò in Kenya, durante un viaggio con Romolo Levoni e altri amici, per portare un po’ d’aiuto, di solidarietà e di amicizia ai missionari della Consolata di Torino, che da oltre un secolo si occupano delle tante povertà di quel paese. D’altra parte due personalità come Ermes e Romolo erano destinate a incontrarsi e collaborare. Siamo stati con loro in “giro” per il Kenya nel 2009 e nel 2011, e posso assicurarvi che ognuno era un vulcano d’idee e d’iniziative. Ricordo solamente le migliaia di pezzi di gnocco, fritti e venduti da Ermes e dai suoi amici, in piazza della Pomposa, il cui ricavato era interamente versato all’associazione G.R.G. (Gruppo Resurrection Garden), fondata da Romolo Levoni nel 1991 per portare aiuto ai bambini del Kenya. Penso di avere scattato decine di fotografie di Ermes, attorniato da bambini, che per lui era inconcepibile, che in questo mondo così progredito,  soffrissero ancora la fame, la miseria, la mancanza di medicine e di scuola. Come lui quando era bambino. Insomma, un omone col cuore d’oro, innamorato della sua Bruna. Così lo ricordo e lo saluto, con quel nome “Gabìan” che affibbiava a tutti quelli che frequentavano il suo locale. Ma, attenzione, se gabiàn nel gergo modenese indica una persona scimunita, sciocca, per lui era esattamente il contrario: Gabìan erano i suoi migliori amici, quelli a cui più teneva. E allora caro Ermes, ti saluto, “a-t salùt, Gabiàn”.       

Ùn gabiàn a Mòdna. In ricordo di Ermes Rinaldi e Romolo Levoni.

Una poesia in dialetto di Modena, scritta da Romolo Levoni per Ermes e tutti gli amici della Pomposa, che per tanti anni hanno raccolto aiuti da inviare ai bambini più poveri del Kenya. Un grande “grazie” a Ermes, ai suoi amici, e a chi continua ad aiutare l’associazione G.R.G. (Gruppo Resurrection Garden) a proseguire il progetto trentennale di Romolo, per realizzare adozioni a distanza e altri progetti umanitari in Kenya, in collaborazione con i padri missionari della Consolata di Torino.  

                                                                      

Ùn gabiàn a Mòdna

 

A-ghè ‘na gran samàna

‘sta not, sóv’r-a-l’altana.

I triganèin mudnés

ièin agitê, per via

d’un’ et’r usèl, mai vést,

c’àn-nés-sà cus’al sia.

Àl  per una cumàta,

cùn el sô grandi êl…

àl blésga immèz a-l’ària

alzér come-ùn mantêl…

L’è stóf e megher stlê…

Àl dis c’al vin de’d via…

Àl zzérca un certo Ermes…

C’al gà ‘na Tratoria…

Dàl Kenya, un biglitèin

mandê chè da-i sô fiô…

                         

chi-èin in adozioun

cùn di-èter ragazô…

Perbàco! L’è che vsèin…

a te’gh purtàm dmatèina

pasànd da la Pumpósa

e da la Ghirlandèina…

 

Àl gióren dop, insàmm,

i fàn soquànt girtèin

po’, quànd i-àl vàden fóra,

zò cùn àl biglitèin!

 

‘N’ucèda…nes in aria,

i oc sàt a la man…

un ùrel… come-àl troun:

hei!... tè… vin chè… GABIÀN !

                                                              

 

------------------------------------------------------------------------------------------

                FESTA DELLA MANYATTA

Abbiamo fissato la data della Festa della Manyatta per il giorno 3 Luglio

A Castelnuovo Rangone

Programma :

Ore 11 SS.Messa celebrata da Padre Gigi Anataloni,Missionario Consolata

Ore 12,30 Pranzo presso Oratorio Parrocchiale,organizzato dagli amici del Circolo stesso.

Per organizzare al meglio la giornata è auspicabile la prenotazione ai soliti referenti: Franco Torricelli 3381751297

                  Claudia Franchini 3406609404

                  Sotero Marasti      3204386142

-------------------------------------------------------------------------------------------

Carissimi tutti

Vista la situazione che si è venuta a creare con la guerra Russia/Ucraina,anche il GRG ha pensato di dare un’aiuto a tutta questa povera gente Ucraina che scappa dalle zone di guerra.

Il nostro  piccolo aiuto,millecinquecento €, l’abbiamo destinato direttamente tramite “ Missioni Consolata”ad una parrocchia gestita da Padri della Consolata ai confini tra Ucraina e Polonia,alla quale molti si sono rivolti per chiedere aiuto ,alloggio e protezione.

La nostra offerta servirà per l’acquisto di generi di prima necessità.

Uniamoci tutti in preghiera insieme a Papa Francesco,perché abbia subito a finire questo massacro di vite umane.

 

NUOVE ADOZIONI MARZO 2022

 

100%

La nostra  Associazione  GRG Gruppo Resurrection Garden è nata nel 1991 da un’idea del Presidente Romolo Levoni.  Si  cominciò a lavorare, scegliendo di aiutare ibambini africani, tramite i Padri della “Consolata Missionaries” che operano in quelle terre sin dal lontano 1902. Dal 1999 siamo un’Associazione di Volontariato O.N.L.U.S. regolarmente registrata. Abbiamo due sedi, una a Lama Mocogno ed una a Castelnuovo Rangone. Come riportato sui nostri dépliants “ Noi LAVORIAMO GRATUITAMENTE, Voi OFFRITE LIBERAMENTE. Il tutto va INTERAMENTE e DIRETTAMENTE a Loro”.Frequentiamo Fiere, Sagre e Manifestazioni, anche con il nostro mulino ad acqua offrendo prodotti esclusivi ma, soprattutto, proponendoadozioni a distanza. La nostra maggior forza e garanzia sono, in ogni caso, i Missionari della Consolata in Kenya, i quali offrono certezze ed esperienze davvero uniche.

Da vent’anni ripetiamo nei nostri dèpliants

Tutti i bambini debbono poter diventare Cittadini del mondo là nella loro terra.

 “ Continua presso la F.Y.U. e presso la  Mutuini Educational Centre il Progetto della Scuola di Computer,reso possibile grazie all’aiuto del G.R.G., come potete vedere nella sezione COSA FACCIAMO – COSA ABBIAMO FATTO di questo sito.Premesso che queste scuole sono aperte anche a ragazzi non sostenuti dal G.R.G. o attraverso adozioni,potete consultare i risultati della Scuola di computer nella sezione Pagelle


 -------------------------------------------------------------------------------------

PER QUALSIASI INFORMAZIONE TELEFONARE A SOTERO TEL.3204386142 O VALTER TEL.3394043116 OPPURE NADIA TEL.3409022184

 -------------------------------------------------------------------------------------Carissimi amici

Le nuove quote sono queste : per l’asilo € 100,00 – per le scuole primarie la quota rimane invariata a € 160,00 – per la Famiglia Ya Ufariji € 280,00; abbiamo poi aggiunto una nuova quota da € 500,00, per chi volesse continuare a sostenere il ragazzo dopo le primarie e farlo proseguire negli studi, se ne ha le capacità : in Kenia  viene ammesso alle scuole superiori solo chi  raggiunge un certo punteggio alle primarie ed avendo anche  costi abbastanza elevati,  non tutti riescono ad accedere alle scuole superiori.La suddetta cifra,pur non coprendo l’intero costo scolastico, darebbe comunque al ragazzo ed alla famiglia un riguardevole aiuto 

-------------------------------------------------------------------------------------------

RISTORANTE MONTEBUONI - TAVERNUZZE FIRENZE

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

Lama Mocogno 19/03/20

Chiediamo scusa se a chi ha pagato il rinnovo dell’adozione o, a chi ha fatto delle offerte non gli arriverà subito la ricevuta,ma per i motivi che tutti ben sappiamo,non possiamo raggiungere la sede in Via Scoltenna.

Per eventuali urgenze,ci potete contattare ai seguenti numeri di telefono : Sotero 3204386142---Walter 3394043116

Abbiamo inoltre deciso di contribuire come Associazione alla raccolta fondi per combattere questa pandemia e abbiamo destinato  per la Protezione Civile Regionale € 1000,00 e  € 500,00 alla Croce Verde / Avap di Pavullo,per l’acquisto di apparecchiature per l’Ospedale locale.

                         Il Presidente

                        Sotero Marasti

--------------------------------------------------------------------------------------


Lama Mocogno 17/03/20

<p

TURTLÈIN

2015-08-14

Eilàaa… Bongióren! O bonasìra, sl’è già basôra. Pomeriggio, per gli uomini “in lingua”.

Là! L’è finìda. Aiàmm completê àl lébber “ MAGNÈR IN DIALÁTT “ (così virgolettato ed

accentato come gran parte dei vocabolari modenesi hanno deciso essere la parola scritta corretta e

non già come io mi sono permesso ed scrévver “a uràccia” mentre qualche altro tipografo ne ha

completato lo scempio (sempre nella considerazione che nessuno ha mai preteso, che io mi sappia,

di canonizzare il “verba natal turtlèin”). … Ehh… madànna… cùm-et-la-màtt-zò difìcil…

Là!! Basta là! Aiéra sól in-imbaràz perché da ‘na banda (da una parte) la ghe stà quàlla ed

descàrrer in dialàtt - e cioè in lingua originale- ed ‘na còsa, d’un quèl, ed-n’invenziòun, ed ‘na

creatura ( e-a descàrr sèimper dàl turtlèin)… inimitàbil e unica àl mànd tànt che-s’la fóss nèda in

Inghiltèra la srévv a séder là-immèz-ai Lord…mèinter da cl’ètra “banda”, qualla nustràna, l’è sól

servida, normalmèint a fer dvintèr “Lord” qui chi san matterla méi in tevla.

 

 

TURTLÈIN

Àl turtlèin l’à’nimportanza

c’àl prév éser ‘na bandêra;

àl turtlèin l’è-un’eleganza,

ùn bel fiôred premavêra.

Àl turtlèin l’andrév magnê

gióst per Pasqua-o-per Nadêl,

co-i cucêr d’utòun cromê

e la tvàia cól rudêl.

L’à-da éser tradiziòun:

Sègra, Féra o Spusalézi.

L’à-da-ésser ‘n’emoziòun,

brisa vóia d’un caprézi.

Àl turtlèin l’è poesia,

da magnêr anch cùn la mèint,

tótt insàmm, in dla famìa,

stréch, d’acôrd e tant cuntèint,

Mai nisùn, s’agh-pensê-bèin,

l’à mai détt cl’è’na rizèta

ma, piotòst, che càl turtlèin,

l’è’l turtlèin ‘d-nona-Isabèta,

l’è’l turtlèin c’a fà la zia,

o la mama, o-al Mariulèin,

o la Franca, o la Maria.

Ogni dànna, gà-un turtlèin.

(cl’è la forma c-ag-à dê,

tant-an fa, un Ost “Sgurghéghel”

sbraghirànd, ‘ste brótt sfazê,

ed la Venere… l’umbréghel).

TRADUZIONE

Il tortellino ha una tale importanza che potrebbe anche rappresentare 
(c'àl prév éser) una bandiera; il tortellino è anche un fatto di eleganza,
un bel fiore di primavera.
Il tortellino bisognerebbe mangiarlo (magnê) giusto nel giorno di Pasqua
o per Natale (Nadêl), con i cucchiai (cucêr) "buoni" in ottone cromato
(cromê) e la tovaglia di riguardo, con l'orlo (col rudêl).
Deve essere un giorno di festa tradizionale (tradiziòun): Sagra, Fiera o
matrimonio (spusalézi).
Deve essere momento di emozione ('n'emoziòun), e non una voglia, un
capriccio (un caprézi).
Il tortellino è poesia, e pertanto deve essere assaporato anche con la
mente (cun la mèint), tutti assieme (insàm), in famiglia (in dla
famìa), uniti (stréch), in perfetto accordo e tanto felici (cuntèint).
Nessuno mai, se ci pensate attentamente (s'agh pensê bèin), ha mai
sostenuto che si tratta di questa o quella ricetta (rizèta) ma, piuttosto,
che quel tortellino (turtlèin), è il tortellino di nonna Elisabetta (Isabèta),
è il tortellino che fa la zia, oppure la mamma, la Mariolina (àl
Mariulèin), ovvero la Franca, oppure la Maria.
Ogni donna possiede il proprio tortellino (turtlèin), (che è poi la forma
che gli ha impresso (c'a gà dê), tanti anni addietro, un Oste burlone
"Sgorghìgolo" (è maschera modenese) curiosando, lo sfacciato ('ste brot
sfazê), l'ombelico (l'umbréghel) della Venere).
 

Per solit, per finìr, a-ghè sèimper quèl da dir… e, per solit am’aspèt che Piròun àl déga

quèl. E invece, lò, àl sta lè… cùn la stàssa espresiòun ech prév avér’g-un nàder. E allora lo

provoco: … Beh, cus’in dit? Ghèt gnìnt da dir? E lui, con lo stesso suono afono dell’anatra quando

apre il becco, mi risponde: …ahahahaah… secànd mè èt-nê bele détt abàsta tè…Va beh la

povesìa… mo per mè, àl turtlèin, l’è bel e bòun in bàcca…quànd t’àl ciócc… Per via dl’umbréghel

‘d Venere… beh mè a sò che lè, in campagna… a Savgnàn… i truvén una préda important ch-i-

génn cl’éra Venere…E che po’ l’ag’avéss o no l’umbréghel… àn t’àl so menga dir…

Dovendo e volendo finirla, lasciatemi chiudere dicendo che le vie del Signore sono infinite

ma la carèda (carrareccia) ed Piròun l’è la piò curta e la piò gustosa.

 
Powered by CMSimpleRealBlog

GRG Onlus - Iscr. Reg. Volontariato di Modena Det. n. 183 del 18/10/1999 - CF 92014000365 Realizzazione sito web da V.Milani-M.Bonetti con il sostegno del Centro Servizi per il Volontariato di Modena

Powered by CMSimple | Template by CMSimple | Login