GRG GRUPPO RESURRECTION GARDEN

Sei qui:   HOME

HOME

 

 ______________________________________________

 Resurection Garden Kenya               Ottavio Santoro

  -----------------------------------------------

Abbiamo accolto la richiesta del Gruppo Scirawa a Kadongo (Kenia)di partecipare al progetto di un acquedotto.Con questo gruppo il GRG collabora già da tempo pagando le spese scolastiche a sedici ragazzi.

A fronte di un progetto del costo totale intorno ai ventimila euro,il GRG ha partecipato con cinquemila euro e questo video è la dimostrazione che i lavori sono cominciati scavando prima il pozzo trovando l’acqua e in seguito si farà la canalizzazione.

 

Dove non c’è acqua non c’è vita.



PRANZO DI OTTOBRE E CENA DI NOVEMBRE 2023 A CASTELNUOVO


 

NUOVI ARRIVI DI BIMBI CHE SPERANO DI ESSERE ADOTTATI 2023

AGGIUNTI OGGI 10 DICEMBRE 2023 N. 14

 


(CLICCA QUI PER INGRANDIRE)

(CLICCA QUI PER INGRANDIRE) 

 

________CLICCA QUI PER INGRANDIRE_______  

________CLICCA QUI PER INGRANDIRE_______  

 

-----------------------------------------------------------------------------------

 

NUOVE ADOZIONI MARZO 2022

 

100%

La nostra  Associazione  GRG Gruppo Resurrection Garden è nata nel 1991 da un’idea del Presidente Romolo Levoni.  Si  cominciò a lavorare, scegliendo di aiutare ibambini africani, tramite i Padri della “Consolata Missionaries” che operano in quelle terre sin dal lontano 1902. Dal 1999 siamo un’Associazione di Volontariato O.D.V regolarmente registrata. Abbiamo due sedi, una a Lama Mocogno ed una a Castelnuovo Rangone. Come riportato sui nostri dépliants “ Noi LAVORIAMO GRATUITAMENTE, Voi OFFRITE LIBERAMENTE. Il tutto va INTERAMENTE e DIRETTAMENTE a Loro”.Frequentiamo Fiere, Sagre e Manifestazioni, anche con il nostro mulino ad acqua offrendo prodotti esclusivi ma, soprattutto, proponendoadozioni a distanza. La nostra maggior forza e garanzia sono, in ogni caso, i Missionari della Consolata in Kenya, i quali offrono certezze ed esperienze davvero uniche.

Da vent’anni ripetiamo nei nostri dèpliants

Tutti i bambini debbono poter diventare Cittadini del mondo là nella loro terra.

 “ Continua presso la F.Y.U. e presso la  Mutuini Educational Centre il Progetto della Scuola di Computer,reso possibile grazie all’aiuto del G.R.G., come potete vedere nella sezione COSA FACCIAMO – COSA ABBIAMO FATTO di questo sito.Premesso che queste scuole sono aperte anche a ragazzi non sostenuti dal G.R.G. o attraverso adozioni,potete consultare i risultati della Scuola di computer nella sezione Pagelle

 

-------------------------------------------------------------------------------------

PER QUALSIASI INFORMAZIONE TELEFONARE A SOTERO TEL.3204386142 O VALTER TEL.3394043116 OPPURE NADIA TEL.3409022184

 -------------------------------------------------------------------------------------Carissimi amici

Le nuove quote sono queste : per l’asilo € 100,00 – per le scuole primarie la quota rimane invariata a € 160,00 – per la Famiglia Ya Ufariji € 280,00; abbiamo poi aggiunto una nuova quota da € 500,00, per chi volesse continuare a sostenere il ragazzo dopo le primarie e farlo proseguire negli studi, se ne ha le capacità : in Kenia  viene ammesso alle scuole superiori solo chi  raggiunge un certo punteggio alle primarie ed avendo anche  costi abbastanza elevati,  non tutti riescono ad accedere alle scuole superiori.La suddetta cifra,pur non coprendo l’intero costo scolastico, darebbe comunque al ragazzo ed alla famiglia un riguardevole aiuto 

-------------------------------------------------------------------------------------

________CLICCA QUI PER INGRANDIRE_______  

-------------------------------------------------------------------------------------

LA CHERTA IGENICA

2014-05-31

A CHÈRTA IGÈNICA

Postato in Senza categoria il 31 maggio, 2014

Eilàaa… Bongióren! O bonasìra, sl’è già basôra. Pomeriggio, per gli uomini “in lingua”.

In dialàt, a la ciamèven chèrta da cèso. Anche perché solamente in quel luogo, oggi

denominato “gabinetto”, nell’accezione “post cèso”, o nel “bagno” in quella più attuale, oppure

nella “sala da bagno” per gli appartamenti intorno ai mille metri quadri, che si trovano quei

preziosi e soffici rotoloni. Ed è innegabile la loro moderna, indispensabile funzione.

E chè, Piròun àl-gh-vin dèinter a pê pèra (a piedi pari). Comincia col dire:

Préma dàl Lodo De Gasperi (intorno al 1950) mè aiéra un cìno (un ragazzino) e nuèter

cuntadèin àn-g’aviven menga àl cèso (il gabinetto). Per fer “ i noster bisègn”, a-andèven in di

camp atórna-a-cà (nei campi attorno a casa) opure dedrê da la stàla, vsèin o satta a-al figh, in da-
gh’éra una busa, cùn un’àsa ed travérs, du lamiròun ed fiànch e un sach davanti (oppure dietro la

stalla , vicino o sotto il fico dove c’era una buca, con una tavola di legno di traverso, due lamiere ai

fianchi e un sacco sul davanti) . E lè, a capirî, a strapèven ‘na fóia dàl figh e s’àn ghe-n’éra brisa o

egliéren trop elti…a zzerchèven un pugnadèin d’erba (e lì strappavamo una foglia di fico o una

manciata d’erba). Dèl volt, in càl ciòld piantê in dàl mur, aghèra un pcunzèin ed cherta da

giornèl… mo… a-in fèven còunt (a volte, un pezzettino di carta àl chiodo ma lo tenevamo da conto).

Va beh… Tutto cambiò dopo la guerra. La carta stampata, il cinema, prima ancora della

televisione, erudirono ed invogliarono le persone… I contadini divennero proprietari del fondo.

E fu così che una bellissima ragazza di campagna andò sposa al ricco figlio del padrone.

Forse, chissà, nel patto di compravendita del sito. E…mi venne da scrivere questa rima :

“” Quànd l’arivè in zitê, / la fióla ‘d-la Terséla, / l’andé drèt-ed-filê / a stèr dèint’rin-‘na véla.

/ Sê stanz, mubélia fina, / tót quànt l’éra perfêt…/ perfìn una pisina. / Agh-éra ùn sól difêt: / tri

bagn cùn i servézi / perché, fatalitê, / lê la-g’aviva àl vézi / éd cór’r-in mèz ai prèe / e stèrsen lè-in-
gubiòun / invéce che-in-ùn fòs / àgh dèva l’impresiòun / come-d’caghèr’s adòs! “ (Quando giunse

in città / la figlia della Tersìlia / andò dritto-filato / a stàr dentro ‘na villa ./ Sei stanze, mobilia fina,/

tutto quanto-era perfetto, / persino una piscina. / Ma c’era un sol difetto: / tre bagni con servizio

/ perché, fatalità, / lei aveva il vizio / di correre nei prati / e stare lì, ingobbita / invece che-in-un

fosso / le dava l’impressione / come…di farla addosso!) “”

Ma Piròun prosegue sul filo dei suoi ricordi.

Dop la guèra, cùn la “ricostruziòun”, èl cà el gnìven fati cùn àl cèso in tót i apartamèint. In

del cà vèci, però, come quìli di cuntadèin, i vrìven ‘na porta in dàl mur ed la cusèina e dedlà igh

fèven àl cèso (tutti gli appartamenti, con la ricostruzione, vennero dotati di servizi igienici, ma per

le vecchie case vennero aperte porte nel muro di cucina per ricavarne un “gabinetto”) . Da qui,

aggiungo io, il detto che “col progresso si friggeva all’aperto per non sentire l’odore mentre si

metteva in casa la puzza del cesso”.

Adès… a dis Piròun, a ghè piò pulizia, piò igéne, mo però quànd a druvèven àn dégh brisa

la fóia ed figh mo la cherta da giornèl o quàla da inscartuzèr (accartocciare), àn-n’è-ménga

c’as’infetésen! (non è che ci infettassimo!) E ag’avìven un bòun rispermi…(e avevamo un buon

risparmio). Basta andèr in di negozi per vàdder i pilòun ed chèrta igènica… e po’ anch i sugamàn,

èl tvài, e-i tvaiô, sèimper ‘d chèrta (e poi anche gli asciugamani, le tovaglie, e i tovaglioli, sempre

di carta) E lè, às tratarév ed lavèr qui de stòfa…ogni tant… Insàma… degli economî, vlànd, a s’in

prév fer…(delle economie, volendo, se ne potrebbero fare) E magari às prév ànch vanzèr ed vàdder

l’areclàm ed càl cretèin dàl Principe c’àl bóta in dàl fógh àl mesàg ed la sô bèla per tgnìr àl

rotolòne ed cherta igènica… Mo-va-là!

Ecologia e risparmio: grazie Piròun.

 
Powered by CMSimpleRealBlog

GRG Onlus - Iscr. Reg. Volontariato di Modena Det. n. 183 del 18/10/1999 - CF 92014000365 Realizzazione sito web da V.Milani-M.Bonetti con il sostegno del Centro Servizi per il Volontariato di Modena

Powered by CMSimple | Template by CMSimple | Login